martedì 5 febbraio 2013

Puffole Pigmee - Pygmy Puff

Un ritorno?!
Forse..
Con un tutorial?
Anche.. ma è un tutorial a metà, va bene uguale?! ^_^

Ciao!
A volte ritornano..
Non mi sono dimenticata di voi e del blog, ma come avevo già detto è un periodo di stallo creativo (diciamo che è un anno sabbatico molto lungo.. ). Quindi prima di partire con questo nuovo post, ringrazio nuovamente le persone che continuano a seguirmi *_* e che continuano ad iscriversi al mio blog!
Ma ciancio alle bande... :P

Mi sono ritrovata a creare delle Puffole Pigmee, si, Puffole! Quelle di cui si parla nei libri di Harry Potter..
(rendo noto che non è farina del mio sacco, ma l'ispirazione è stata presa da questa foto presente su Etsy - lo dico per correttezza, ovviamente. http://www.etsy.com/listing/96608027/harry-potter-inspired-pygmy-puff )

Cosa ho usato?!

- Fimo, nelle colorazioni pastello 205 (rosa), 605 (lilla) e nero.
- un taglia pasta tondo piccolo.


- perle di feltro (ne ho usate solo due in totale, una per colore).


- materiale per la creazione di orecchini (monachelle, gancetti, etc.. )
- smalto per unghie trasparente.

Prima di creare la base delle Puffole, ho creato quello che sarebbe diventato il loro rivestimento .. peloso!
Entrambe le perle sono state "spettinate" con l'aiuto di un vecchio spazzolino da denti e tagliuzzate con una forbicina a punta curva, così da ottenere una polverina.. pelosa e colorata!


(Un suggerimento; la polverina ottenuta - se non dovete utilizzarla subito - ponetela in una bustina con chiusura a zip, in modo che non vi svolazzi ovunque.. a meno che non gradiate mattonelle pelosamente colorate!)

Creato il rivestimeto si parte con la creazione del corpo della Puffola.

Condizionate la pasta e stendetela per ottenere una sfoglia alta circa 4mm, dal quale ricaverete due tondini.


Una volta ottenuti i due tondini, create una pallina..
Ora vi servirà una porzione infinitesimale di pasta, che ridurrete a sua volta a micro pallina.. questa andrà a formare il nasino della nostra Puffola.



Il procedimento per il naso? Da ripetere per gli occhietti. In questo caso utilizzando la pasta nera :)



Una volta terminato questo passaggio, ho creato il foro in cui alloggiare il gancetto a vite e ho infornato il tutto. (il mio è un fornetto atipico, quindi cuocio a temperature differenti dalle classiche, perché se dovessi metter il fornetto sui classici 130°c carbonizzerei il 90% delle mie creazioni, ed è per questo che non dico mai a quanto inforno le cose!)

Quando si sono raffreddate, le Puffole, sono state dotate di gancetto e sono state lucidate con una vernice a base d'acqua (le classiche in commercio destinate alla lucidatura delle paste polimeriche).
Perché le ho lucidate se tanto le devo render pelose?!
Perché utilizzeremo dello smalto trasparente per unghie, che ci servirà come collante per il feltro - pelo.
Lo smalto per unghie applicato direttamente sulla pasta non è cosa buona e giusta, la pasta va prima protetta in qualche modo.

Una volta che la vernice è asciugata possiamo passare "all'impanatura pelosa".
Ho preferito proceder per gradi, quindi smaltando un pezzo di Puffola, applicando il feltro e levando l'eccesso.. fino alla totale copertura della Puffola. Nel caso in cui alcune porzioni risultassero vuote, si può applicare poco smalto e procedere con l'applicazione del feltro, levare l'eccesso e così via..
Il risultato finale poi dovrebbe esser una cosa simile.. :D


Spero possa esservi utile, pur essendo un tutorial a metà ^_^
Alla prossima

Sara

2 commenti:

  1. non le avevo ancora viste, ma sono stupende Saraaaa :) brava brava , mi piace l'idea

    RispondiElimina